Un pazzo #Villa espugna Ostuni | Riassunto 2a Giornata

Serie C Silver: Cestistica Ostuni vs Basket Francavilla 1963

Ci sono domeniche che vengono subito archiviate dopo il pranzo. Divano, tv e ci si vede lunedì.
Ce ne sono altre, come quella di ieri che entrano nella Hall of Fame dell’emozioni sportive di una squadra, di una città.
Ieri, insieme, una squadra ed una città, il Villa, hanno coronato un’impresa che non si registrava da tempo immemore.

Eppure sugli spalti c’era anche il prof. Gino Camarda, uno che il Basket Francavilla lo ha visto nascere, e di vittorie cosi belle in trasferta ad Ostuni, società che fino a pochi anni fa ha militato anche in Lega Due, non ne ricorda tante.

Corazzata costruita per il salto di categoria, Ostuni non può schierare Tsourakis e Schiano ma comunque potrebbe vincere contro chiunque. Un roster da paura.
Peccato che di fronte si son trovati dei ragazzi che la paura l’hanno lasciata una notte nell’armadio a 5 anni nelle vesti dell’uomo nero.

Pronti, via, Angelini tripla, ancora lui qualche minuto dopo con un canestro da urlo e fallo subito, 5-8 Villa. A proposito di non avere paura.
Ostuni però cresce e arriva al massimo vantaggio sul 24-18.
Il nostro capitano, Menzione, capisce che è ora, aveva già cerchiato questa data in rosso, e mette un canestro che sembra lo spot del nuovo piede perno da regolamento FIBA. Dà fiducia ed il quarto finirà 26-24.

La seconda frazione é di quelle da fare copia e incolla, Lillo con classe e con Musci trovano soluzioni continue. Un Calò da giocatore maturo mette canestri importanti contornati da ottime scelte, il tutto culminerà con la tripla di Eletto che fa scoppiare gli ospiti sul 39-46. Tempo di esult… e già Baraschi sta tirando dall’altra parte. Fallo e tre tiri liberi a segno del play gialloblu.
Coach Di Pasquale in un attimo si ritrova i capelli in aria e l’aura da super sayan, timeout energetico.
Menzione, Calò e chiudiamo 42-50.

Nel terzo quarto King Kasongo con energia e atletismo riporta i locali sul 53-54 nel momento in cui la partita diventa una battaglia. Lillo stoppa Bagordo, Angelini sbaglia di sotto e commette un fallo ingenuo a 8″ dal termine mandando in lunetta Baraschi. Ma nell’azione successiva mette in mostra tutto il carattere e fa esplodere il nostro pubblico con un canestro pazzesco allo scadere. 59-65.

Ultima frazione che sembra trascinare il Villa verso un finale tranquillo ma sul 66-72 qualcosa s’inceppa, poca lucidità e l’uscita di Calò per 5 falli sono dei segnali. La svolta per i gialloblu lo da un antisportivo, un po’ dubbio a Menzione. Laquintana fa 2/2 e sul possesso successivo Kasongo che te la pongo, da 3, ed è 71-72.
Danilo fuori per 5 falli. Antisportivo a Musci. Sembra la fine. 77-74 con Laquintana a fare da mattatore.

I biancoazzurri non mollano mai. Musci ha fatto subito suo questo slogan, lo ha scritto nei contorni del cuore e ci porta sul 77-82 a 38″ dalla fine.
Kasongo boom tripla 80-82. Iaia sembra chiuderla sul 80-84, Laquintana 82-84 e fallo veloce su Lillo. 1/2 82-85.
Il Villa non rischia e fa fallo mandando Laquintana in lunetta ad 1″e 70 centesimi dalla fine.
Il primo… dentro. 83-85.
Il secondo… sfiora il ferro, rimbalzo ancora di Laquintana, arresto tiro bang. 85-85. Overtime.
Tutta Ostuni sul parquet, macchine che tirano il freno in mezzo alla strada e gente che corre, invade il palazzetto e va ad abbracciare l’autore di questa assurda impresa.
Si ma siamo pari.

Ora il pubblico di casa ci crede e il pala Gentile lo diventa un po’ meno, diventa una bolgia, un girone dantesco.
Iniziano i 5′ di extratime.
Laquintana, tripla, uffa, voglio la mamma. 88-85.
Anzi no, voglio Lillo Leo. Un fenomeno.
Risponde colpo su colpo mantenendo in piede il pugile stordito con i guantoni biancoazzurri. Musci lo aiuta ma siamo 91-90.
I colleghi celestiali di Angelini prendono il suo tiro da 3 e lo depositano dentro il cesto 91-93. Ancora Lillo 91-95.

Laquintana fa 2/2 ai liberi, manca 1’30”, il Villa perde anche Angelini e Menzione per 5 falli e getta nella mischia Cannalire e D’Amone.
Lotteranno come pazzi e con Eletto, Musci e Lillo, difendono e chiudono ai liberi sul 94 – 99 per il Villa una partita memorabile.

Tutti ad abbracciare i nostri tifosi, siamo la squadra più legata di sempre al nostro territorio, e questo legame è energia pura per i nostri ragazzi.
Onore ad Ostuni con cui abbiamo condiviso questa bella battaglia e queste belle emozioni. Sane di sport.

Siamo a punteggio pieno dopo due partite sulla carta molto difficili.
Siamo noi, con i nostri ragazzi, e non abbiamo assolutamente voglia di smettere di sognare.

Cestistica Ostuni – Basket Francavilla  94 – 99 ( d1ts )[ 26 – 24, 16 – 26, 17 – 15, 26 – 20, 9 – 14 ]

Ostuni: Tanzarella E., Laquintana 31, Tanzarella G. 5, Baraschi 12, Semerano, Masciulli 6, Petraroli, Kasongo 32, Di Salvatore 4, Bagordo 4.
Coach Curiale

Francavilla: D’Amone, Musci 20, Cannalire, Menzione 14, Leo 30, Calò 7, Angelini 22, Iaia 2, Eletto 4, Mazzarese D.
Coach Di Pasquale

#goVILLAgo
#iBiancazzurrinonmollanoMAI
#lastoriasiamonoi

Ufficio Stampa Basket Francavilla 1963

Loading...

Le altre notizie

Rimandato tutto a gara 3!!! | Riassunto – Finale PLAYOFF Gara 2

 V.B. Castellaneta -  Soavegel Francavilla 1963  92-65 Non si arriva in fina­le per caso. Gara 2 è stato uno d­i quei giorni di [...]

Quante emozioni questo Villa!!! | Riassunto – Finale PLAYOFF Gara 1

 Soavegel Francavilla 1963 - V.B. Castellaneta 70-69 9". Si può gioire, piangere e gioire di nuovo in 9". Trasformare lacrime di sconforto [...]

Tutti uniti per il sogno del Villa! | Prepartita – Finale PLAYOFFS gara 1

Finale Playoff 2018 Gara 1: Soavegel Francavilla 1963 - V.B. Castellaneta Ne abbiamo passate di battaglie, sfide impossibili e [...]

SIAMO IN FINALEEEEE! | Riassunto – Semifinali PLAYOFFS Gara 3

 Soavegel Francavilla 1963 - Nuova Pallacanestro Monteroni 81-72 Tutti hanno puntato sugli stranieri noi abbiamo puntato sul nostro territorio, sul gruppo a [...]

2017-10-02T09:20:17+00:00