Fantastico Villa batte Mola 81-90 | Riassunto 10^ Giornata /R


New Basket Mola 2012 – Soavegel Francavilla 1963  81-90



Abbiamo 7 vite come i gatti. Come i Musci.
Abbiamo dei santi in paradiso, o meglio, degli Angelini.
Abbiamo il Neo di Matrix, l’Eletto.

Non siamo i Beatles, non siamo i Pink Floyd, non siamo i Police.
Siamo un gruppo che non suonerà mai come loro, ma è un gruppo che non si scioglie facilmente. Siamo più l’Orchestra Italiana di Renzo Arbore. L’ orchestra pugliese di coach Vozza.

Contro un Mola in serie positiva tutto faceva presagire ad un ulteriore batosta per i biancoazzurri. Ma nel momento cruciale della stagione, i nostri ragazzi, più che mai, hanno tirato fuori il loro miglior giocatore, il loro punto di forza, colui che sta facendo parlare di loro: Il gruppo.

Il match inizia con un minuto di raccoglimento per l’improvvisa scomparsa del calciatore Davide Astori.
Mola non presenta il suo pivot Sherman mentre il Villa ha ancora ai box Menzione e Di Punzio.
Dopo la tripla di Angelini che taglia il nastro della gara, arriva subito un parziale dei locali 10-3.

Mazzarese Danilo e Musci prendono ago e filo e cominciano a ricucire lo strappo. Eletto con una bomba firma l’aggancio. 12-12. Il match è scoppiettante, a Manchisi risponde Fede, a Teofilo risponde Danilo, ma ad un certo punto la mano dei padroni di casa diventa bollente. Non sbagliano un tiro e raggiungono il massimo vantaggio. 27-18.

La grinta di Musci ed un arresto e tiro di Angelini concludono il primo quarto sul 27-22. Il Mola ha rinchiuso in un carcere Lillo che non si vede fischiare un fallo per gran parte della gara. Manchisi continua a cestinare tutte le carte buttate da 3 punti. 33-27. Calò, l’evaso Lillo ed Eletto per un parziale di 0-8 e testa avanti. 33-35.

Manchisi ma anche no.
Non la finisce più. 38-35.
I ragazzi di coach Vozza mantengono la calma e costruiscono un tiro pulito che Danilo ha l’onore di piazzare da 3. Calò conquista un rimbalzo d’attacco ed è ancora ciuff da 3. Mola è in affanno e sull’asse Leo-Musci costruiamo il 41-45 di fine primo tempo.

Manchisi rientrando negli spogliatoi ne approfitta per  aprire l’estintore sulla sua mano in fiamme.
Il Villa prende il comando della partita. Un elastico che va dal +5/6 punti al +1 punto. I padroni di casa non riescono a mettere più la freccia. Si riavvicinano pericolosamente grazie ad un pacchetto di liberi conquistati da Cordici.  61-63.

All’andata il Mola aveva avuto da ridire sul numero di nostri tiri liberi che ci avrebbero, secondo loro, dato la vittoria. Beh, oggi tocca a voi, vediamo cosa riuscite a fare. Niente, la panchina locale si infuria per il secondo fallo del quarto fischiato in nostro favore a 1′ dalla fine. L’ accompagnatore, che già ci aveva regalato emozioni e tecnici all’andata, ne conquista uno anche oggi. Leggerezza che costerà cara al Mola e ci dà una grossa mano a noi.

Lillo fa 3/3 e, sulla rimessa, allo scadere, Iaia mette la tripla del 61-69.
Stavamo scavando la buca per seppellire i nostri avversari quando di colpo ci siamo trovati loro di fianco a scavare con noi.
Riusciamo a mantenere il margine per gran parte dell’ultima frazione guidati da Lillo, da un po’ di minuti di sostanza e di qualità di Michele Mazzarese e da un super Fede Angelini.

A 4′ dalla fine Teofilo riaccende il match con classe. 5 punti di fila che riavvicinano il Mola al meno 3. 76-79 con 2’40” sul cronometro.
Eppure non abbiamo paura.
Il nostro gruppo è vivo e lo vedi da uno dei pochi errori di Angelini oggi, che può costare caro, subito applaudito da Lillo e da tutta la panchina biancoazzurra. Qui si vede tutta la nostra forza.

Ci ricompattiamo e, trascinati da Calò ed i liberi di Lillo, la chiudiamo perentoriamente 81-90.
Conquistiamo 2 punti goduriosi che ci danno morale, ci ripagano del duro lavoro svolto in palestra ed hanno la forma di un biglietto aereo con destinazione Playoff.

Che dire a questi straordinari ragazzi. C’è solo da applaudire.
E lo diremo insieme: Applau.
Orgogliosi di come onorate la gloriosa maglia che indossate, orgogliosi di come onorate la nostra terra.
Passo dopo passo, continuiamo a scrivere questa bellissima storia.

New Basket Mola – Soavegel Basket Francavilla 81 – 90[ 27-22, 14-23, 20-24, 20-21 ]

Mola: Caradonna, Manchisi 28, Teofilo 19, Fiore 3, Didonna, Laudisa 3, Endzels 9, Cordici 19, Salerno, Sivo.
Coach Alba

Villa: Musci 19, Leo 19, Cannalire, Mazzarese M. 2, Calò 11, Angelini 20, Iaia 5, Eletto 7, Mazzarese D. 7, Maggio.
Coach Vozza

Ufficio Stampa Basket Francavilla 1963

Le altre notizie

Rimandato tutto a gara 3!!! | Riassunto – Finale PLAYOFF Gara 2

 V.B. Castellaneta -  Soavegel Francavilla 1963  92-65 Non si arriva in fina­le per caso. Gara 2 è stato uno d­i quei giorni di [...]

Quante emozioni questo Villa!!! | Riassunto – Finale PLAYOFF Gara 1

 Soavegel Francavilla 1963 - V.B. Castellaneta 70-69 9". Si può gioire, piangere e gioire di nuovo in 9". Trasformare lacrime di sconforto [...]

Tutti uniti per il sogno del Villa! | Prepartita – Finale PLAYOFFS gara 1

Finale Playoff 2018 Gara 1: Soavegel Francavilla 1963 - V.B. Castellaneta Ne abbiamo passate di battaglie, sfide impossibili e [...]

SIAMO IN FINALEEEEE! | Riassunto – Semifinali PLAYOFFS Gara 3

 Soavegel Francavilla 1963 - Nuova Pallacanestro Monteroni 81-72 Tutti hanno puntato sugli stranieri noi abbiamo puntato sul nostro territorio, sul gruppo a [...]

2018-03-05T08:39:04+00:00