Il Villa risorge. 85-74 contro Taranto | Riassunto – 5^ Giornata (R)


Soavegel Francavilla 1963 – Cus Jonico Taranto 85-74



Sara: “Se solo smettesse di piovere”
Eric: “Non può piovere per sempre”
È la battuta cult del film “Il Corvo” uscito nel 1994, data in cui solo alcuni dei nostri ragazzi erano già passati dal reparto nascite…

Oggi piove e tanto, ma il giovanissimo Villa può sorridere, perché la pioggia caduta sulle nostre spalle negli ultimi mesi, lo ha aiutato a crescere.
Taranto che arriva alla palestra San Francesco finalmente al completo, anche se con Giovara non al top.
Villa che si mostra rinnovato per la prima volta nella sua casa, con gli innesti di Cattaneo e Pacifico che mostrano subito di essere pronti per la causa biancoazzurra.

Primo quarto equilibrato con i padroni di casa che mettono subito la testa davanti ed un Taranto che si aggrappa al match grazie ai punti realizzati nel pitturato.
È a cavallo tra la prima e la seconda frazione che la Soavegel mette a referto il primo strappo con l’ottimo impatto di Cattaneo, Pacifico e Caló sul match dalla panchina. Sulla tripla di Dison chiudiamo il parziale di 16-2. Siamo 30-15 a metà quarto.
Il team del duo Capozziello-Caforio ingabbia i tarantini che ora provano a restare nella partita con le conclusioni dall’arco di Baraschi, Giovara e Simaitis.
Ma è un Villa straripante che fa esaltare la palestra nella bellissima azione che porta alla tripla di Cattaneo. Tutti e 5 gli interpreti a toccare palla ed è 45-28.
La situazione falli da una mano agli ospiti che tamponano con il 45-32 di fine primo tempo.

Durante la pausa lunga, c’è chi fuma, chi discute, chi carica il telefonino e chi Caricasole.
Al rientro assistiamo a 5 minuti di goduria biancoazzurra, Dison e Ljoljic sugli scudi, con l’assist di Caló per Pacifico tocchiamo quota più 24. 62-38.
Simaitis e Dusels effettuano il massaggio cardiaco e mandano Martignago a prendere il defibrillatore rossoblu. Parziale di 3-11. 65-49.
È un freddo Mazzarese a resistere alla pressione di due uomini e a servire l’assist a capitan Iaia che sblocca i biancoazzurri.
Argentiero mette in ritmo Caló ed è di nuovo più 21.

DUSELS
Dusels si trasforma nella “Cosa” dei Fantastici 4 della Marvel.
Tripla dal palleggio per chiudere il terzo parziale sul 70-52.
9 punti di fila e nessuno che riesca a bloccare il suo dominio fisico e tecnico.
72-61 e Villa costretto al timeout.
“Per essere un biancoazzurro bisogna essere forti e coraggiosi, forti e coraggiosi”
Dusels raggiunge quota 14 punti di fila riducendo ad un numero da scrivere il lavoro degli ufficiali di campo.
Pannella e Schiano alimentano la paura.
A 3’30” dallo scadere il risultato è di nuovo in discussione 73-67.

E se fosse quel solito blackout che ci ha condannati contro Ceglie e Monopoli?
Di squadra ragazzi, di squadra.
Ci compattiamo nella sofferenza.
Anche quando Schiano e Pannella, che da buon radicale non ci sta, mettono altre due triple.
79-74 con 38″ da giocare.
Timeout Villa.
La rimessa di Argentiero è buona per Serpentino che non fa in tempo a servire il liberissimo Ljoljic e subisce fallo.
Il francavillese glaciale fa 2/2 dalla lunetta.
Pannella prega da 3 ma non può essere sempre Pasqua a Francavilla.
Il suo tiro esce fuori, Dison riparte e mette due tiri liberi capitali che danno il più 9 a 14″ dal termine. 83-74.
Timeout Taranto che ora ha un azione per limitare i danni e vincere la differenza canestri nello scontro diretto.
All’andata vinse di 8 punti.

Serpentino blocca il tentativo al ferro di Baraschi e Argentiero lancia Ljoljic per il più 11 finale. 85-74.
Può esplodere la gioia, finalmente, per i nostri ragazzi e per tutta la gente del Villa.
Ne avevamo avuto già la prova a Monopoli, nuova capolista della C Gold dopo la netta vittoria sul campo del Lecce, oggi abbiamo avuto la conferma.
Se giochiamo insieme, da squadra, possiamo davvero divertirci ed essere la mina vagante di questa stagione.
Dobbiamo continuare a crescere e lavorare. Siamo un gruppo giovanissimo, siamo una squadra di “scappati di casa” come ironizzato da alcuni nel nostro momento di crisi.
Adesso è il momento di prenderci il nostro spazio.

Nel film, grazie al “Corvo”, un’antica leggenda diventa realtà ed Eric-Villa può avere la vendetta contro coloro che lo hanno portato nel regno dei morti. Coloro che lo hanno dato per morto.
Il Villa è vivo, si diverte e lotta nelle difficoltà.
Per avere la sua rivincita.

Soavegel Basket Francavilla – Cus Jonico Taranto 85-74[17-13, 28-19, 25-20, 15-22]

Francavilla: Pacifico 10, Dison 22, Ljoljic 17, Argentiero 2, Cattaneo 5, Mazzarese 2, Caló 15, Serpentino 4, Iaia 8, Eletto.
Coach Capozziello / Caforio

Taranto: Martignago 10, Bitetti, Simaitis 11, Dusels 22, Giovara 3, Schiano 5, Baraschi 11, Pannella 12, Mattei, Carenza.
Coach Caricasole

#season55th #OldButGOLD
#conilVilla ?

Ufficio Stampa Basket Francavilla 1963

Le altre notizie

Rimandato tutto a gara 3!!! | Riassunto – Finale PLAYOFF Gara 2

 V.B. Castellaneta -  Soavegel Francavilla 1963  92-65 Non si arriva in fina­le per caso. Gara 2 è stato uno d­i quei giorni di [...]

Quante emozioni questo Villa!!! | Riassunto – Finale PLAYOFF Gara 1

 Soavegel Francavilla 1963 - V.B. Castellaneta 70-69 9". Si può gioire, piangere e gioire di nuovo in 9". Trasformare lacrime di sconforto [...]

Tutti uniti per il sogno del Villa! | Prepartita – Finale PLAYOFFS gara 1

Finale Playoff 2018 Gara 1: Soavegel Francavilla 1963 - V.B. Castellaneta Ne abbiamo passate di battaglie, sfide impossibili e [...]

SIAMO IN FINALEEEEE! | Riassunto – Semifinali PLAYOFFS Gara 3

 Soavegel Francavilla 1963 - Nuova Pallacanestro Monteroni 81-72 Tutti hanno puntato sugli stranieri noi abbiamo puntato sul nostro territorio, sul gruppo a [...]

2019-02-04T15:21:50+00:00